SERIE 31000
RACCORDI - FLUIDI REFRIGERANTI HCFC-HFC-HFO-HC

Tipologia di azione: Connessioni odf and sae

Vie:

Dimensioni ridotte:

Trattamenti superficiali applicabili:

Raccordi in ottone per impianti di refrigerazione e condizionamento.
  • Produzione: secondo normative direttiva 2014/68/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014 
  • Materia prima della migliore qualità: ottone EN 12164-CW614N e EN 12165-CW617N 
  • Affidabile: Made in Italy, Made in OLAB
Tutti i raccordi descritti in questa sezione non sono soggetti alla direttiva PED (2014/68/UE) dal momento che vengono considerati come componenti di una tubazione, e sono stati progettati e realizzati per essere installati su impianti di condizionamento e refrigerazione con l’impiego di fluidi (non tossici, non infiammabili e non esplosivi) appartenenti al gruppo II, tra i quali possiamo citare tutti i refrigeranti classificati A1 nell’Annex E della norma EN 378-1 (2008) ed i fluidi R30 - R123 - R141H - R245 fa che vengono classificati in altri gruppi di sicurezza. Tra i fluidi indicati nella normativa sono elencati gli ormai noti: R12 - R22 - R134a - R404A - R404C - R407C - R410A - R502 - R507.
Il sistema di tenuta fra l’estremità del raccordo maschio ed un dado della serie 31000, 31001, 31002 e 31003 necessita la creazione di una opportuna svasatura in corrispondenza dell’estremità del tubo in rame comunemente denominata “cartellatura”. Il sistema di tenuta fra l’estremità di un raccordo maschio ed un adattatore con codolo dotato di tasca a saldare permette di evitare l’operazione di cartellatura del tubo in rame (non ammessa dalle legislazioni nazionali di alcuni paesi europei) dal momento che l’estremità del tubo di rame viene saldo-brasata all’interno della tasca del codolo. In questo caso, la perfetta tenuta del dispositivo viene garantita interponendo una rondella in rame di forma troncoconica (serie 31017/3).
modelli
30000-F
30000-F
30000-T
30000-T
30100-F
30100-F
30100-T
30100-T